Piumazzo, paese di musicisti e cantori, festeggia i 20 anni del coro San Giacomo

21 maggio 2010
di

Il Coro San Giacomo di Piumazzo

In quanti modi diversi si possono combinare tra di loro sette note, due alterazioni, durate di pausa, accelerazioni, glissati, crescendi, timbriche? Nemmeno un matematico col calcolo combinatorio addiverrebbe ad una soluzione! Peggio del trovare il segreto dei numeri primi o del determinare quante diverse situazioni si possano verificare durante una partita a scacchi. Che in musica, l’ipotesi di numero finito di combinazioni possibili di rumori e silenzi sia concreta, è quanto di più improbabile esista. E nemmeno le regole che guidano il gioco costruttivo del castello armonico sono determinate, rigide e inamovibili come quelle degli scacchi.

Bologna, Cattedrale di San Pietro, Dicembre 2001 - Rassegna Natalizia dei cori liturgici della Diocesi di Bologna

E’ possibile osare e creare, usare duttilità e fantasia svolgendo, parallelamente, un’intensa attività di ricerca allo scopo di affinare qualitativamente il repertorio musicale e studiare nuovi testi e nuovi autori, realizzare adattamenti e armonizzazioni per coro, creare parti strumentali e nuove melodie.

Questa pare l’unica vera regola che il Coro San Giacomo, la direttrice Maria Teresa Mazzoli e l’organista nonché arrangiatore e compositore Lauro Casali, si siano dati.

San Giacomo pellegrino, dipinto del fiammingo Calvert, a Piumazzo fino al 1945. Ora si trova a Loiano

Il Coro liturgico San Giacomo di Piumazzo propone da un ventennio brani della tradizione religiosa classica e popolare eseguiti nell’armonizzazione tradizionale o arrangiati da Lauro Casali, spaziando dal repertorio gregoriano a Morricone, da Bach ai canti di Taizè. Esso, tra le altre, propone esecuzioni da composizioni rielaborate per coro polifonico, valorizzando anche partiture non scritte pervenute attraverso la memoria orale o meglio, vocale, di coloro che quei canti avevano sentito o eseguito decenni fa. Precipua caratteristica del coro è la caparbietà nel tentare vie nuove grazie alla verve e alla capacità di armonizzazione e sensibilità di Lauro Casali.

Rassegna “Musica in Festa”, Natale 2009

Vocato all’accompagnamento delle funzioni religiose, il Coro vanta la riconosciuta caratteristica di una marcata rispondenza ai caratteri liturgici dell’azione musicale nonostante le coraggiose scelte di repertorio e gli arrangiamenti innovativi proposti.

Largamente riconosciute al Coro sono la freschezza espressiva e il dolce afflato delle voci sempre composte in un univoco, coerente e in  una (è proprio il caso di dirlo) corale unità emotiva tra testo, tensione religiosa e comunicatività del media musicale, senza alcuna teatralità od ostentazione di virtuosismo. Il compianto prof. Giovanni Santunione sosteneva che se ascoltare un buon coro entusiasma, ascoltare il Coro San Giacomo emoziona.

Pianoro (BO) 12 Giugno 2005: il coro in visita a Don Giulio Cossarini parroco emerito di Piumazzo

Dolcezza interpretativa e vocalità complessiva suadente, senza cadute nel mellifluo, nel monocorde o in strozzate sonorità un poco strillanti, rischi assai presenti nella realtà della musica sacra post Concilio Vaticano II o nei brani per i quali è frequente il maggiore adeguamento a canoni  interpretativi semplicistici, rappresentano un bel traguardo nella realtà dei cori liturgici.

18/6/2006: il Coro all’abbazia di Monteveglio

L’origine del coro, fortemente voluto da Lauro e Teresa, risale al 1990. L’incipit per la sua formazione giunse dalla cerimonia di dedicazione a San Giacomo della chiesa parrocchiale e della parrocchia che avvenne il 30 Maggio 1990 presenziata da S.E. Card. Giacomo Biffi con la partecipazione di tutti i parroci del vicariato e di parrocchie confinanti. A quella data risale anche la prima apparizione pubblica del Coro la cui denominazione stessa trae origine dal nome del Santo Patrono.

30/5/1990: Dedicazione dalla chiesa di Piumazzo a San Giacomo Maggiore: il Card. Giacomo Biffi con i parroci del vicariato, tra cui Don Marino dal Fiume da Castelfranco e Don Franco da San Cesario

Il culto di San Giacomo è sempre stato vivo a Piumazzo, che si trova sul percorso del pellegrinaggio verso Santiago de Compostela, su di un ramo della Via Francigena. Dal ‘600 era presente una chiesetta che sorgeva di fianco alla chiesa parrocchiale e denominata “Ospitale dei pellegrini”, che dava accoglienza a chi compiva il pellegrinaggio verso Santiago passando da qui: la costruzione fu abbattuta negli anni ’50 per fare posto ad abitazione civili, ma si conserva in canonica la bella campana con la sua montatura per campanile a bandiera. Da sempre la chiesa di Piumazzo era dedicata al Santo, finché, negli anni 30, in ossequio a un’abitudine imperante, venne dedicata al sacro Cuore di Gesù. Si è trattato, quindi, di ripristinare gli originari culti e le antiche tradizioni.

Lauro Casali sull'organo realizzato nel 2000 dalla ditta Pacaniella & f. di Padova

Il Coro nacque da frammenti di tante formazioni precedenti, Piumazzo era chiamato in passato “paese dei musici” talmente tante furono le risorse presenti e il potenziale espresso in persone e formazioni musicali che si succedettero. Dalla popolare “Cumpagni dla Flepa” al “Cunzert dla guaza”, a diverse formazioni di musica popolare succedutesi nei decenni che suonavano e cantavano nelle aie e nelle feste e per i quali l’unica paga consisteva nel partecipare al banchetto (erano tempi di fame), a Marino Piazza, a varie formazioni liturgiche. Storicamente, in ambito liturgico, sono da ricordare: il primo coro di Piumazzo di voci bianche, il coro diretto dal cappellano Don Riccardo, il coro diretto da Don Marino Dal Fiume, quello diretto dal Maestro Giuseppe Bina e successivamente dalla figlia Anna, la formazione guidata dalla Maestra Maria Pia Rubbi.

Il paese ha espresso anche due formazioni jazzistiche e diverse di musica leggera. Anche ai giorni nostri le personalità musicali di Piumazzo sono tantissime: dal prestigioso oboista Luca Vignali, all’organista Paolo Zappacosta, alla flautista Sabina Frondi, al clarinettista Michele Boni, a Dimer Maccaferri (corno), a Emiliano Frondi fino a personaggi dello spettacolo e della musica d’intrattenimento quali Raffaella Carrà e Renato Tabarroni.

Maria Teresa Mazzoli, direttrice del coro San Giacomo di Piumazzo

Ma torniamo al sacro… La formazione attuale del Coro San Giacomo consta di oltre 30 elementi di età compresa tra i 18 e gli “anta” avanzati. Per ragioni lavorative, di studio e per i cambiamenti che intercorrono nella vita di ogni persona, nel corso di questi vent’anni c’è stato un notevole turnover, ma si è conservato lo zoccolo duro che rappresenta l’ossatura del coro: dalla direttrice Maria Teresa Mazzoli e il marito organista Lauro Casali (anime e ideatori del coro), a Rosolino Zironi, Lamberto Tabellini,  Alessandra Rossi, Rosa Simoni, Elsa Gasperini, Anna Bina, Daniela Vignali, presenti nel coro dai primissimi tempi della sua formazione sino ai giorni nostri. Alcuni coristi prestano le loro voci ad altre formazioni quali il coro Tomas Luis De Victoria di Castelfranco, il coro di Redù, il coro di Anzola Emilia.

Tra le più importanti partecipazioni del coro vanno ricordate: il concorso regionale per cori parrocchiali del 1998, l’accompagnamento alla liturgia alla Santa Messa nella basilica Superiore di San Francesco ad Assisi nel 2001, il concerto di Natale con il soprano Chiara Molinari nel 2005, Il concerto per coro, cornamuse e zampogne nel 2008 con Franco Calanca e Teresio Testa, due partecipazioni alla rassegna corale natalizia nella Cattedrale di San Pietro a Bologna nel 2001 e nel 2009.

Sabato 22 Maggio, alle ore 21, inizieranno i festeggiamenti per il ventennale del coro con un concerto nella chiesa di San Giacomo a Piumazzo.

Oltre al suddetto coro è prevista la partecipazione della formazione Soli Deo Gloria di Bologna diretta dal Maestro Gian Paolo Luppi, saranno presentati brani da ciascuno dei due cori e brani a cori uniti. (Willer Comellini)

Programma del concerto:

Brani eseguiti dal coro San Giacomo

- Magnificat – D. L .Perosi

- Ecce panis angelorum – D. L. Perosi

- Vois sur ton chemin – Bruno Coulais

- Kyrie (in memoriam) – Bruno Coulais

- Christus veniens – Lauro Casali

- Regina Coeli – Frisina

- O Santissima – tradizionale siciliana

-  Dum Paterfamilias – Gregoriano, dal Codice Callistino della Cattedrale si Santiago de Compostela

Brani eseguiti dal coro Soli Deo Gloria

- Credo – Vivaldi

- Stabat Mater – Rheinbergher

Brani eseguiti a cori riuniti

- Angele Dei – Ennio Morricone

- Ave Verum – W. A. Mozart

- Dell’aurora tu sorgi più bella – L. Guida

- Panis Angelicus – Frank

Tags: , , , ,





Visite: 1309 - 3 commenti

Articoli correlati:

  • Quattro cori a Piumazzo8 giugno 2011 Quattro cori a Piumazzo (0)
    Parafrasando espressioni frequentemente usate in ambito di arti figurative, potremmo dire che quella che si è tenuta a Piumazzo Domenica 22 maggio 2011 sia stata una “collettiva”, se […]
  • 25 Luglio – Festa di San Giacomo, Santo patrono di Piumazzo18 luglio 2010 25 Luglio – Festa di San Giacomo, Santo patrono di Piumazzo (1)
    Del culto di San Giacomo a Piumazzo ho già esposto nell’articolo sul ventennale della fondazione del coro che dallo stesso Santo ha preso il nome. Vedi: […]
  • Festival dei cori a Piumazzo21 maggio 2011 Festival dei cori a Piumazzo (0)
    Il canto… Cantare insieme… Sentirne il piacere… Solo melodia… Far rotolare le voci nel’ aria… E tutti all’ unisono in un canto che unisce il mondo. … far tremare l’ […]
  • Luca Vignali: da Piumazzo ai cinque continenti con la magia del suo oboe10 ottobre 2009 Luca Vignali: da Piumazzo ai cinque continenti con la magia del suo oboe (1)
    Barba un po’ incolta “da artista”, modi garbati, mani grandi, dita massicce. Quelle stesse dita che poi vedi scorrere lievi ma veloci sul corpo in legno d’ebano di un oboe, sprigionando […]
  • Maria Vergine ed altre suggestioni29 dicembre 2012 Maria Vergine ed altre suggestioni (1)
    Quando l’Assessore invita Claudia Collina a prendere la parola, lei si avvicina timidamente ed esordisce con un sorriso, un sorriso semplice che ti fa capire subito che non è di […]

Commenti

comments

Powered by Facebook Comments

2 votes, average: 1,00 out of 102 votes, average: 1,00 out of 102 votes, average: 1,00 out of 102 votes, average: 1,00 out of 102 votes, average: 1,00 out of 102 votes, average: 1,00 out of 102 votes, average: 1,00 out of 102 votes, average: 1,00 out of 102 votes, average: 1,00 out of 102 votes, average: 1,00 out of 10 (2 voti, media: 1,00 su 10)
Devi essere un utente registrato per votare questo articolo.
Loading...Loading...

3 risposte a Piumazzo, paese di musicisti e cantori, festeggia i 20 anni del coro San Giacomo

  1. Willer Comellini
    23 luglio 2010 at 17:34

    Per il programma e le iniziative di domenica 25 Luglio, in concomitanza con la festa del patrono San Giacomo, cliccare:
    http://www.lacarbonarablog.it/?p=6835
    Il coro San Giacomo accompegnerà la liturgia delle 19 e 30 coi canti della tradizione giacobea.

Rispondi

Canale Youtube

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE!

INFO SUL BLOG

Il n° di visite è calcolato dal 19/12/2010 ad oggi.

La Redazione non è tenuta a dare spiegazioni sui commenti non approvati.

I commenti approvati non saranno più rimossi.

In linea

  • 0 Utenti.
  • 10 Ospiti.

Statistiche Blog

  • Totale utenti registrati: 4560
  • Totale articoli: 2934
  • Totale commenti: 7020

Invita un amico!

Nome*:

E-Mail*:

Destinatario: