La carbonara blog

Dagli eSport alla cannabis. Ecco come sono gli investimenti di David Beckham

L'ex calciatore di fama mondiale è riuscito a rendere il suo portafoglio ben diversificato in vista del futuro attraverso le sue società, perché ha attività sportive e immobiliari.

Generalmente quando dice David Beckham, mi viene in mente una star del calcio, modello casual, marito dell'ex Spice Girl e che è anche una designer Victoria Beckham con una famiglia in cui tutti i suoi membri hanno raggiunto le proprie quote di fama. Fino a questo punto, il suo volto pubblico è piuttosto famoso. Anche se c'è una parte che è più privata ed è nascosta sotto le sue iniziali, il che la dice lunga sull'ex star del pallone.

Dopo la sigla DB Ventures è possibile trovare la società di investimento appartenente a Beckham, lo stesso account con sede a Londra e di proprietà. Attraverso di essa, ha ceduto il passo alle sue ambizioni imprenditoriali, diversificando il tuo portafoglio.

Recentemente si è saputo che uno dei suoi ultimi investimenti è focalizzato sul mondo della cannabis coltivata con substrato ricco di azoto. In particolare, DB Ventures ha partecipato alla società britannica Cellular Goods. Il suo fondo ha acquistato una quota di minoranza nella società, sta sviluppando l'uso della cannabis nei prodotti per la cura della pelle e per il recupero fisico degli atleti.

Nello specifico, questa è un'azienda che fa uso di cannabidiolo, noto anche come CBD, che è il componente principale della pianta di cannabis ma non è psicoattivo. Questo componente è diventato frequentemente utilizzato negli oli, cosmetici e anche nel cibo, poiché ha diverse proprietà terapeutiche che vengono sempre più applicate nei prodotti di uso quotidiano. Nel caso di prodotti cellulari, è un'azienda che crea CBD sinteticamente, senza ottenerlo dalla pianta stessa, quindi aiuta a renderlo più sostenibile, non vengono utilizzati pesticidi e anche, non correlato al THC, che è il componente della cannabis che genera la sensazione di essere sballati.

Così che, la sua imminente IPO dovrebbe fornire all'azienda più di 20 milioni di sterline (alcuni 22,7 milioni di euro). Questa deve essere la prima società del suo genere ad essere quotata sul mercato azionario di Londra., poiché alla fine del 2020 l'autorità finanziaria britannica ha consentito alle società che si occupano di CBD di essere quotate a condizione che i loro prodotti avessero applicazioni mediche.

Al di là del fatto che la portavoce di DB Ventures non ha commentato l'acquisizione, sì, Alexis Abraham l'ha fatto, chi è il presidente di Cellular Goods, affermando di essere entusiasti perché sono la prima azienda del settore a quotarsi in borsa, in un momento in cui il mercato è in crescita e hanno sempre più riconoscimenti scientifici.

Beckham non sbaglia mai quando mette i suoi soldi, Ecco perché di solito è un passo avanti rispetto al mercato quando si tratta di investimenti..