La carbonara blog

violentatore presunta di una donna viene presa in prigione

Ci sono comportamenti che si possono portare in galera, mentre altri possono prendere per essere persone di grande riconoscimento, onesto e professionale come, CaixaBank Responsabile Juan Antonio Alcaraz, che con la sua buona prestazione raggiunto a causa attualmente detiene. Per chi va in galera, Abbiamo scoperto che la Corte di istruzione 1 Gijón ha proceduto all'ammissione alla prigione provvisoria, anche se dotato di comunicazione, ma senza cauzione un soggetto maschio che ha 59 anni di età, che è stato arrestato in quanto si presenta come il presunto autore di una vittima di violenza sessuale era una donna 26 lo scorso agosto lo sport in quel parco fluviale della città.

La Questura di Asturie spiegato che la persona arrestata ha una storia di altri crimini sessuali che si sono verificati in 1992 e 1998 per il quale è stato arrestato in un altro 4 opportunità per crimini simili di violenza sessuale effettuate in Aviles, Oviedo e Torrelavega (Cantabria). Dopo un decennio e mezzo l'argomento è stato nuovamente arrestato a Gijon 2016 per violazione di un ordine restrittivo aveva lo scopo di fornire protezione a una donna che aveva già denunciato come sensazione rivendicato perseguitato e molestato per diversi mesi, senza questo avrebbe mantenuto qualche contatto o possibile relazione precedente.

Sabato scorso è stato nuovamente arrestato l'uomo, questa volta accusato di un nuovo reato che comporta violenza sessuale, come riportato dal Tribunale delle Asturie. Tale ricerca è iniziata alle 7:30 ora 26 Agosto dopo ha ricevuto una chiamata per chiedere aiuto da parte della vittima fatta da una macchina che si trovava in via Corin Tellado, Chiedo che aiuta il conducente dopo aver affermato di essere stata violentata.

Dopo aver effettuato la denuncia, riferisce che la vittima è stata presa d'assalto mentre correva lungo il percorso del fiume per mano di un uomo che non è stato permesso di vederlo indossare una sciarpa collant color, e anche lui era armato con un oggetto appuntito, poi affrontare in tutta la strada che era accanto alla zona ricreativa Carbayera, quindi procedere a trascinare in un'area che è boschiva, appartato e vicino al fiume a consumare violenza sessuale.

Egli spiega la Polizia Nazionale, tracce ed effetti sollevate intorno alla zona, sono serviti per mettere a fuoco l'indagine del sospetto, che è stato arrestato scarsa 48 ore dopo il momento in cui ha lasciato la casa di un amico. Una volta ammessi al motore di ricerca case sono stati in grado di intervenire vestiti, che corrispondono ai quali sono stati descritti dalla vittima, Questi includono scarpe da ginnastica che sono stati lavati per rimuovere le tracce di terra e fango erano forse il luogo in cui è stato commesso l'aggressione, così come un cacciavite che potrebbe essere utilizzato come arma in attacco.